004
TRAIL 144

Si  tratta  di  un  progetto nato nel  1992  in
relazione al lavoro che, insieme a Carla Bertola, mi ha visto operare nei punti megalitici più interessanti di Inghilterra, Scozia e Galles. La comparsa di questa striscia è diretta conseguenza del lavoro che da anni porto avanti su di una ricerca di forme e spazialità, utilizzando una tecnica di strappo di colore dalla carta che dal 1984 ho chiamato 'pulling up'. TRAIL si è manifestato come progetto inteso a coinvolgere sempre più lo spazio e l'ambiente, in modo particolare si è legato alla pietra dei cairns, dei dolmen, degli stone circles, alle ombre e le luci che filtrano e spezzano il silenzio delle pietre e dei loro graffiti. Non a caso ho parlato di silenzio, e quindi della componente essenziale del suono, poichè è stato nello spazio dei cairns che si sono mosse anche le nostre voci unitamente al grido afono del vento, al fruscio delle lane e al graffiare della pietra stessa sotto le dita e le unghie. In questo senso TRAIL si muove come perlustrazione dello spazio, come guado e cantilena narrante di un percorso voracemente in attesa. Il progetto TRAIL si avvale di strisce continue su supporto di tela della larghezza di cm. 5 ed è fino ad oggi composto da: TRAIL 144 TRAIL 322 TRAIL 530 TRAIL 200> TRAIL 1000 per un totale di ventun metri e novantasei centimetri.

Alberto Vitacchio

[edizione Offerta Speciale - maggio 1996]